Commenti a "Blow" 
 
 
Pagina modificata il 30 agosto 2011 
 
 
Il sotto-capitolo "Blow" presente a pag.39 del libro "INTRODUZIONE ALL'ETICA DI SCIENTOLOGY"[1], contiene: 
A) Due pezzi che possono essere fraintesi da chi li legge, e 
B) Altre parti interessanti per capire certi comportamenti. 
 
Questo sotto-capitolo spiega principalmente il fenomeno per il quale, secondo Hubbard, quando una persona commette atti dannosi verso un'area o un ambiente sociale in cui vive (che può essere: una sola persona, una famiglia, un posto di lavoro, un gruppo, ecc.), e magari gli nasconde (trattiene dal dire) alcune informazioni, potrà succedere che per tali ragioni la persona lasci quell'area o ambiente sociale, possibilmente in modo inspiegabile. Questo fenomeno viene chiamato "blow". 
Ritengo che questo concetto sia abbastanza vero. Il problema è che ci sono due pezzi scritti in modo tale che chi li legge può capire una cosa errata. 
 
 
 
 
IL PRIMO PEZZO CHE PUÒ ESSERE FRAINTESO 
 
A pag.40 al centro: 
 
"La moglie fa del suo meglio per tenere in piedi il matrimonio e il marito corre dietro alle gonnelle di una sgualdrina. Il manager cerca di tirare avanti la baracca e il dipendente lo pianta in asso. Sono queste le cose, inspiegabili, che distruggono organizzazioni e vite ed è ora di capirle. 
 
LA GENTE SE NE VA A CAUSA DEI PROPRI OVERT[*] E WITHHOLD[*]. 
 
Questo è un dato di fatto e la regola inflessibile. Chi ha un cuore pulito non può patire offesa. L'uomo o la donna che deve, deve, deve diventare una vittima e andarsene, se ne va soltanto a causa dei propri overt e withhold. Sia che abbandoni una città, un impiego o una seduta. La causa è la stessa." 
 
[*] Overt, Atto overt: a grandi linee, azione od inazione dannosa. 
 
[*] Withhold: qualcosa di cui non si parla e che è: (1) una trasgressione ad un codice morale a cui si era legati, oppure (2) un overt, oppure (3) qualcosa che dicendolo metterebbe in pericolo la persona che lo dice. 
 
 
Vediamo adesso la frase tutta in maiuscolo: 
 
"LA GENTE SE NE VA A CAUSA DEI PROPRI OVERT E WITHHOLD." 
 
Qui la parola "gente" quale significato ha ? Si potrebbe intendere sia "tutte le persone esistenti" che "un certo tipo di persone". 
Se per "gente" si intende "tutte le persone esistenti", l'insieme di queste due frasi: 
 
"LA GENTE SE NE VA A CAUSA DEI PROPRI OVERT E WITHHOLD. 
 
Questo è un dato di fatto e la regola inflessibile." 
 
preso da solo è errato perché, sebbene gli overt e withhold possano causare l'impulso mentale di dover o voler lasciare un'area o un ambiente sociale, è vero che: 
 
Lasciare un'area o un ambiente sociale può anche essere "il maggior bene" o "l'azione più giusta". 
 
Infatti, se è dannoso rimanere a contatto con certe persone o ambienti, perché continuare a farlo ? 
 
 
Un'interpretazione più corretta è invece quella in cui la parola "gente" si riferisce solo ad una certo tipo di persone. Ma a quali persone ? Una risposta abbastanza corretta è che si riferisca solo a coloro per cui "l'avere overt e withhold" è una causa indispensabile per il loro allontanamento. Infatti possono esistere anche questi due casi: 
1) Una persona ha "overt e withhold" ma non si allontana. 
2) Una persona ha "overt e withhold" ma è anche consapevole che per altri motivi è il maggior bene o l'azione più giusta lasciare quell'area o ambiente sociale (per esempio, per via degli atti illeciti che le viene chiesto di fare). 
La frase quindi si sarebbe potuta scrivere in modo più chiaro e non fraintendibile così: 
 
"Gli overt e i withhold di una persona, in certi casi possono essere una causa indispensabile per il suo allontanamento." 
 
 
Nonostante in altre parti del sotto-capitolo viene lasciata aperta la possibilità che gli overt e withhold possono non essere la causa indispensabile per ogni allontanamento, è da notare che la frase in maiuscolo che può essere fraintesa, E' LA FRASE PIU' IN EVIDENZA DELL'INTERO SOTTO-CAPITOLO. 
Questo perché oltre ad essere in maiuscolo è anche distaccata dalla frase precedente e da quella successiva. 
 
E può benissimo accadere che quando un membro dello staff esprima il desiderio di lasciare lo staff, un altro membro dell'organizzazione gli faccia vedere PROPRIO QUELLA FRASE. 
 
Inoltre, anche se la persona leggesse interamente questo sotto-capitolo, è possibile che IN SEGUITO la frase che ricordi meglio sia proprio quella in maiuscolo, che RICORDATA E VISTA DA SOLA può far creare alla persona il suddetto concetto errato. 
 
Quindi può crearsi in lei questa idea: 
"Voglio andare via? L'unico vero motivo è perché ho commesso overt ed ho withhold, entrambi verso l'organizzazione. E non posso andare via per questo.".  
E così altri motivi, magari più importanti degli eventuali overt e withhold, rischiano di cadere in secondo piano. 
 
 
Una differenza con una HCO PL[*] 
 
[*] HCO PL, HCO Policy Letter: documento di Scientology che in genere tratta delle regole amministrative delle organizzazioni di Scientology, delle regole di condotta di staff o scientologist, e di concetti vari. 
 
Il documento da cui proviene il suddetto sotto-capitolo sembra che sia la HCO PL del 31 dicembre 1959R, intitolata BLOW-OFFS, presente nel volume "The Organization Executive Course - VOLUME 1"[2] a pag.724. Qui la suddetta frase tutta in maiuscolo è invece scritta in minuscolo ed in corsivo, e non è distaccata dalla frase successiva. Cioè la frase è sempre in risalto, ma in modo minore. 
Citazione (in inglese) da quest'ultimo documento, pag.725: 
 
"The wife is doing her best to make a marriage and the husband wanders off on the trail of a tart. The manager is trying to keep things going and the worker leaves. These, the unexplained, disrupt organizations and lives and it's time we understood them. 
 
   People leave because of their own overts and withholds. That is the factual fact and the hard-bound rule. A man with a clean heart can't be hurt. The man or woman who must must must become a victim and depart is departing because of his or her own overts and withholds. It doesn't matter whether the person is departing from a town or a job or a session. The cause is the same." 
 
Come mai nel libro "INTRODUZIONE ALL'ETICA DI SCIENTOLOGY" la suddetta frase "sotto accusa" ha un'enfasi maggiore rispetto a quella della HCO PL? Qual'è la versione originale e quella modificata? 
Un enfasi maggiore aumenta la probabilità che il lettore ricordi meglio questa frase, con tutti i rischi relativi alla creazione del concetto errato. 
 
 
 
 
QUANDO E' GIUSTO LASCIARE UN AMBIENTE SOCIALE 
 
Giusto per sorridere un po', quante volte si è sentito dire da un reclutatore di Scientology la seguente frase? 
"Vuoi entrare nello staff di un'organizzazione di Scientology e lasciare il tuo posto di lavoro?? Allora hai overt e withhold verso quest'ultimo! ". 
 
Pure nel libro stesso "INTRODUZIONE ALL'ETICA DI SCIENTOLOGY" ci sono due sotto-capitoli che concettualmente permettono di lasciare un'area o un ambiente sociale: 
"Condizione di Dubbio" a pag.101 e "Condizione PTS[*] e Disconnessione" a pag.205. 
 
[*] PTS: Fonte Potenziale di Guai. Persona connessa con una persona soppressiva[*] e che da quest'ultima viene screditata, sminuita o danneggiata in qualche modo. A causa di ciò la persona PTS ha turbamenti e potrà causare guai. 
 
Ma ecco alcuni esempi in cui, considerati tutti gli aspetti dovuti, è "il maggior bene" o "l'azione più giusta" lasciare un'area o un ambiente sociale. 
 
1) Una persona trova un lavoro migliore di quello attuale, e trasferendovisi si fa complessivamente una cosa giusta. 
 
2) La scuola che si frequenta offre un insegnamento più scadente della media, e trasferendosi in una scuola migliore ma un po' più distante, si fa complessivamente una cosa giusta. 
 
3) Il proprio partner sentimentale (fidanzata o fidanzato), dopo alcuni mesi di frequentazione si è rivelato inadeguato alle proprie aspettative, e lasciandolo si fa complessivamente una cosa giusta. 
 
4) Una città diversa da quella in cui si vive offre una condizione di vita migliore, e trasferendovisi si fa complessivamente una cosa giusta. 
 
5) La ditta con cui si lavora commette gravi atti illeciti, e lasciandola si fa complessivamente una cosa giusta. 
 
6) Ecc. 
 
 
 
 
IL SECONDO PEZZO CHE PUÒ ESSERE FRAINTESO 
 
A pag.41 in alto: 
"Quando una persona minaccia di andarsene da una città, da una posizione, da un impiego, da una seduta o da una classe, l'unica cortesia che possiamo usarle è farle rivelare i propri atti overt e withhold." 
 
Una persona leggendo la parte  "l'unica cortesia che [...]",  può anche qui pensare che gli overt e withhold siano sempre una causa indispensabile per una minaccia di allontanamento da una città, da una posizione, da un impiego, da una seduta o da una classe, il che è un concetto falso. 
 
Infatti, immaginiamo un esempio generico in cui una persona si sia trovata in una situazione ingiusta e dannosa, e che nonostante le sue precedenti comunicazioni sulla cosa al responsabile di ciò, tale situazione sia continuata per parecchio tempo.  
Per quale motivo non può ora comunicare al responsabile di quella situazione che se il problema che ancora persiste non verrà risolto, lei se ne andrà da quella città, posizione, impiego, classe o seduta? 
 
 
 
 
INTRAPPOLAMENTO 
 
Un modo per intrappolare qualcuno è farle credere che un motivo indispensabile per cui si lascia una persona, un gruppo od un ambiente sociale, è sempre perché verso di esso si sono commessi overt e si hanno withhold. 
 
 
 
 
IPOTESI 
 
E' un caso che i due pezzi che possono essere fraintesi siano stati scritti in questo modo? Oppure Ron Hubbard o chiunque sia/siano gli autori, aveva/avevano l'intenzione di: 
 
1) Far credere che gli overt commessi ed i withhold che si hanno, entrambi verso un'area o un ambiente sociale, siano sempre una causa indispensabile (o la causa principale) che determina il fatto che una persona che ha avuto un rapporto non trascurabile con quest'area o quest'ambiente sociale, la lasci; e quindi 
 
2) Diminuire le probabilità che una persona lasci una seduta di auditing, la classe, lo staff di un'organizzazione o Scientology stessa? 
 
 
 
 
SACRIFICI ED INGIUSTIZIE 
 
Citazione di pag.41, al centro: 
 
"È un commento alquanto nobile sull'Uomo dire che quando una persona si trova, a quanto lei crede, incapace di trattenersi dal danneggiare un benefattore, difenderà quest'ultimo andandosene. Questa è la vera fonte del blow. Se dovessimo migliorare le condizioni di lavoro di una persona in quest'ottica, vedremmo che non faremmo che ingigantire i suoi atti overt e rendere il suo abbandono una certezza. Se ricorressimo alle punizioni, potremmo sminuire un poco il valore del benefattore e quindi diminuire anche il valore dell'overt. Ma né il miglioramento né la punizione sono la via di uscita." 
 
Ritengo che quest'ultima citazione contenga del vero. Ma queste informazioni possono essere usate da qualcuno per ottenere che le persone, nei riguardi di un gruppo di qualsiasi tipo, assumano dei compiti gravosi, facciano dei sacrifici o non si lamentino di ingiustizie subite, tramite questi due passi: 
 
1) Far conoscere ad una persona l'ultima citazione su esposta. In questo modo sa che il "non miglioramento delle condizioni di lavoro" e le "punizioni" possono essere utili a diminuire la probabilità che si avveri un "blow". 
 
2) Fare in modo che la persona pensi che, verso il gruppo in questione:  ha sbagliato, ha commesso degli overt, non ha rispettato gli impegni, ha prodotto (ottenuto risultati lavorativi o di altro tipo) meno di quanto dovuto, ha violato una o più regole, non ha fatto abbastanza, ecc., insomma che ha commesso delle mancanze o dei danni verso il gruppo in questione. 
 
 
A questo punto la persona: 
 
1) Sapendo di aver commesso delle mancanze, ecc., può sentirsi in colpa, in debito od in obbligo verso il gruppo in questione e quindi crearsi l'idea di "dover rimediare", e 
 
2) Credendo alla suddetta citazione, potrà accettare più facilmente "non miglioramenti delle condizioni di lavoro" e "punizioni". 
 
 
Questo potrebbe causare che questa persona metta in atto uno o più dei seguenti punti: 
 
1) Più difficilmente andrà contro le regole del gruppo in questione. 
 
2) Difenderà più fortemente il gruppo in questione. 
 
3) Più facilmente accetterà: compiti gravosi, sacrifici, o di dover fare donazioni fuori misura verso il gruppo in questione. 
 
4) Più difficilmente si ribellerà ad eventuali ingiustizie od eventuali prepotenze entrambi provenienti dal gruppo in questione. 
 
 
 
 
CONFESSIONI 
 
Citazione a pag.41 in basso, del suddetto libro: 
 
"Prima che una persona possa ritirare la sua ultima paga dall'organizzazione che sta lasciando di propria volontà, deve mettere per iscritto tutti gli overt e withhold commessi contro l'organizzazione e il personale relativo e farli verificare all'E-Meter.*" 
 
(E-Meter: strumento elettronico, usato in varie procedure di Scientology, che dovrebbe misurare una condizione mentale o dei cambiamenti mentali) 
 
In fondo a pagina 41 è riportata in piccolo un'aggiunta, relativa all'asterisco della citazione precedente: 
 
"* Al giorno d'oggi, la policy richiede che prima di lasciare lo staff, i membri ricevano una Confessione per Persona che Lascia lo Staff.
 
(Policy: in generale, ciò che è contenuto in una o più HCO Policy letter) 
 
 
Le due citazioni riportate in questa sezione "CONFESSIONI" e quella riportata nella sezione "IL SECONDO PEZZO CHE PUÒ ESSERE FRAINTESO", possono indurre una persona che sta per lasciare l'organizzazione a confessare più facilmente i propri overt commessi e withhold che si hanno, entrambi verso l'organizzazione, se vengono richiesti. 
 
Non conosco la "Confessione per Persona che Lascia lo Staff", ma probabilmente è una procedura attuata con un auditor[*] che include il confessare gli atti dannosi commessi all'organizzazione. 
 
[*] Auditor: persona istruita su determinate procedure di Scientology che dovrebbero migliorare l'individuo. 
 
 
 
 
CONCLUSIONE 
 
1) Gli overt commessi ed i withhold che si hanno, entrambi verso un'area od un ambiente sociale non sono sempre il fattore indispensabile che può determinare che una persona possa lasciare quell'area o quell'ambiente sociale. Un'area o un ambiente sociale può anche essere lasciato perché è il maggior bene o l'azione più giusta farlo. 
 
2) In qualsiasi ambiente sociale, il senso di colpa, il sentirsi in debito, il sentirsi in obbligo, o la condizione di "dover rimediare" possono essere creati ingiustamente su altre persone per manipolarle, intrappolarle, ecc. 
 
3) La confessione è una procedura che può dare sollievo, ma è pericoloso rilasciarne un resoconto scritto ad altri che per qualche motivo un giorno potrebbero usarlo contro chi l'ha rilasciato. 
 
________________________________________ 
 
 
Riferimenti: 
 
[1] INTRODUZIONE ALL'ETICA DI SCIENTOLOGY, di L. Ron Hubbard, edito da New Era Publications International ApS, copyright 1998, 2007; oltre 513 pagine. 
 
[2] The Organization Executive Course - VOLUME 1, di L. Ron Hubbard, edito da NEW ERA Publications International ApS, copyright 1991, oltre 1140 pagine.